Rio di San Polo, Sant’Agostin e San Stin, Luglio 2012

 

Il rio di San Polo è chiuso per minaccia di crolli, e di fronte l’angolo fra il rio di Sant’Agostin e quello di San Stin è dichiarato pericolante e puntellato. In questi rii ad alto traffico, all’azione erosiva delle correnti inselvatichite si aggiunge il costante moto ondoso di imbarcazioni troppo grandi e con un pessimo rapporto tra dislocamento e velocità, fintamente “regolato” da limiti inadeguati e rigidi, utili solo per spillare denaro con le multe.