Primo documento: la “livellazione del Magistrato alle Acque”

 

 
Il primo “documento su Venezia” confutato da Ottavio
 
Presentati i documenti disponibili sul “problema Venezia”, Ottavio Spagnuolo li esamina con il suo occhio di tecnico specializzato proprio nei rilevamenti geodesici, e ce li descrive così come sono stati fatti, rilevando un atteggiamento ascientifico nella raccolta e organizzazione dei dati già a partire dalle fonti falsificate di quei dati, i “Caposaldi Geodetici”.
Partiamo dunque dalla confutazione di Ottavio alla “Livellazione geometrica di precisione della città di Venezia”, meglio nota come “Livellazione del Magistrato alle Acque”.
Particolarmente indicativa a questo riguardo è la genesi di questa “livellazione”: “… eseguita dall’”Istituto Veneto di Scienze Lettere ed Arti” per conto della “Commissione di studio dei provvedimenti per la conservazione e difesa della laguna e della città di Venezia” con la partecipazione dell’”Ufficio Idrografico del Magistrato alle Acque”.
Simile internazionale consesso di menti idrografiche non trovò alfine di meglio che affidare la “livellazione” a uno studio tecnico privato.

La livellazione di Venezia del Magistrato alle Acque, titolo

Livellazione del Magistrato alle Acque 1

Il “caposaldo” base

Il "Caposaldo" del ponte sul Crevada

Livellazione del Magistrato alle Acque 02

I “punti base” in Venezia

Livellazione del Magistrato alle Acque 03